Guardami!

Sono seduta in metro, mi annoio parecchio e il viaggio è ancora lungo… si è appena seduto di fronte a me un uomo, giovane, capelli corti, castano, barba, il naso ficcato nello smartphone. Mannaggia a questi smartphone, un tempo gli uomini mi fissavano appena mi si sedevano davanti. Oggi poi, ho questa splendida maglia di leggerissima seta, i capezzoli sono ben visibili, il reggiseno l’ho lasciato in bagno, volevo proprio essere più che provocante. La minigonna fascia per bene le mie lunghe gambe accavallate, ho scelto il miglior paio di sandali, questi colorati che mi slanciano ulteriormente il polpaccio e mettono in risalto la caviglia sottile fasciando elegantemente il mio bel piedino… ma come è possibile che questo qua non mi abbia notato?!

Ah! ecco, ha spostato per un attimo lo sguardo da quel maledetto aggeggio.
Forse riesco ad arpionarlo… Un colpetto di tosse. Ah! bravo… reagisci.
Mi chino piano verso la mia borsa, lo scollo largo della maglia, data l’angolazione, gli darà la giusta visuale sul mio seno. Eccoli, sento i suoi occhi, si sono infilati per bene dentro la maglia, ha approfittato dell’angolazione, bravo… sei proprio bravo a non farti notare. Mi piacciono i tipi discreti. mi trattengo un po’ in questa posizione, voglio che possa controllare per bene, con tutto il tempo che gli serve. Mi risollevo piano e provo a lanciare uno sguardo fugace verso di lui. Eccolo, distoglie lo sguardo e lo punta di nuovo verso lo smartphone… ma io ti ho visto! Lo so che mi stai guardando, ormai sei mio!

Mi siedo per bene e ora lo fisso attraverso gli occhiali da sole, aspetto solo un suo cenno. Lo so che ormai non ti interessa più quello che stai guardando in quel piccolo schermo. Sei mio ora. Stai palesemente fissando il nulla, non vedi l’ora di sbirciare ancora un po’. Dai, guardami. Dai… Sono qui!
Allora devo fare io la mossa che ti faccia distogliere lo sguardo. Le gambe, accavallate, ora le sistemo per bene, una a fianco all’altra, strette. Eccoti, impercettibilmente sposti lo sguardo sulle mie gambe, ti vedo. Dai, tienilo là. Ho un regalino per te. Dischiudo appena appena. Noto una goccia di sudore che ti imperla la fronte. Mi piace parecchio saperti eccitato, non riesco a vedere la tua patta, ci hai messo sopra quella borsa. Ma lo so che ti sto eccitando. Dischiudo ancora… ancora un po’. La gonna è corta. Apro lentamente, nella direzione dei tuoi occhi. Tienili fissi. Ecco, adesso le pupille reagiscono, lo sguardo sgranato è un chiaro segnale. Le vedi? Le vedi le mie mutandine? No? Beh… certo che no… non le vedi… oggi no, perchè… non ci sono! 🙂

Un pensiero su “Guardami!

  1. Pingback: Piccolo aggiornamento | Noras Erotica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...