Punti di vista

Lei: “Benvenuto, prego si accomodi… io e mio marito abbiamo già ordinato, vuole qualcosa anche lei?”
L’altro: “No grazie, va benissimo così… non ho molto tempo da dedicarvi, purtroppo. Abbiamo pochi minuti per accordarci e per le vostre eventuali domande”
Lui: “Come mai? Ci aveva dato disponibilità per almeno una mezz’ora, ha detto proprio mezz’ora nella mail, giusto cara?”
Lei: “Ehm… sì ma, evidentemente… ”
L’altro: “Ho avuto un’emergenza, nel mio lavoro capita di essere contattati anche all’ultimo momento e, scusatemi, ma gli affari sono affari… tra l’altro l’emergenza viene pagata molto di più, quindi capirete che non posso ignorarla”
Lui: “Capisco… certo”
Lei: “Bene, allora veniamo subito al dunque, ok? Non le facciamo perdere troppo tempo”
L’altro: “Certamente, come vi ho detto non siete la prima coppia che mi contatta, ho già esperienza in questo campo, dovete solo farmi capire cosa devo fare, io sono disponibile a rapporto etero o omosessuale, attivo o passivo…”
Lui: “No no… fermo… assolutamente, niente omosessuale, non è quello che ci interessa…”
Lei: “No, omo… no no…”
L’altro: “Va benissimo, adesso stabiliamo per bene, io chiaramente devo offrirvi tutto il listino, poi sta a voi scegliere. Ditemi, cosa vi interessa esattamente?”
Lei: “Ecco… noi siamo interessati a un… un rapporto…”
Lui: “Io voglio scopare mia moglie con un altro uomo, tutto qua, molto semplice”
Lei: “Ecco… sì… ”
L’altro: “Perfetto, niente di più semplice insomma, il pacchetto standard. Avete preferenze per la modalità? Ho libertà di accesso a tutti gli ingressi?”
Lei: “Oh… in che senso?”
L’altro: “Ho delle limitazioni? Nel senso, rapporto anale: sì, no. Pompino completo con ingoio: sì, no. Facial: sì, no. Sono cose che dobbiamo stabilire prima per non incorrere in momenti di stallo o imbarazzo durante il rapporto”
Lui: “Certo, mi sembra corretto. Non ci sono limitazioni di accesso, mia moglie può essere presa ovunque, in qualunque modo… solo, ecco…”
L’altro: “Mi dica, dica pure, non tema di fare domande, meglio farle ora…”
Lui: “Certo. Io preferirei non la baciasse, questo ecco, preferirei di no… se per lei va bene”
L’altro: “Va benissimo, basta saperlo, vede? Per quanto riguarda invece le sculacciate? Morsi leggeri? Uso di attrezzatura bondage?”
Lei: “No no… quella roba no… per carità, ma ecco, le sculacciate, piano, sì… credo di sì”
L’altro: “Bene, insomma, un po’ di pepe ma senza scadere nel sadomaso. Credo di aver capito. Beh, se non avete altri dubbi o domande…”
Lui: “Mah… credo di no. Cara, tu?”
Lei: “No… Mi sembra di no… ”
L’altro: “Bene, allora possiamo fissare un giorno? Mi avevate detto che siete disponibili la settimana del 30, giusto? Io in quella settimana, fatemi vedere… sì, ho liberi il 31 e il 3, sì, ho tutte e due le serate libere. Quindi ditemi voi”
Lei: “Mmm… forse meglio il 3, è venerdì…”
Lui: “Sì, meglio, molto meglio. Ah ecco, dimenticavo di chiederle se, ecco, se possiamo filmare il tutto…”
L’altro: ”Certo… si può fare però il filmato prevede un sovrapprezzo. Sarebbe il 25% in più, ma visto che siete amici di Carlotta possiamo fare il 20%”
Lui: “Va bene…”
L’altro: “Beh allora se è tutto, io ora devo proprio scappare. Aspetto il bonifico dell’anticipo e poi il saldo dopo la prestazione. Per qualunque altro dubbio, avete la mia mail, scrivetemi pure”
Lei “Grazie, allora a venerdì 3… arrivederci”
Lui: “Arrivederci…”

pdv

Cazzo, che caldo! Ma si sarà ricordata di accendere il condizionatore? Cazzo… ma perchè oggi non riesce a farmelo indurire? È distratta, troppo presa da farsi scopare da questo toro da monta. Guardala come gode, si vede che le piace proprio. Che moglie porca che ho. Lo sapevo che era un porca da competizione. Senti come geme e guarda come si contorce. Le piace proprio, magari vorrà rifarlo a breve e riuscirà a succhiarmelo meglio e magari riusciremo anche a metterglielo in due. Certo che mi è costato una fortuna fra servizio e video… dovremo aspettare un po’ prima di rifarlo mia cara porca insaziabile. Bello prendere due cazzi eh? Ti piace, zoccola che non sei altra! Sei fortunata che oggi non riesci a dedicarti al mio come si deve se no ce lo avresti tutto in gola! Che insomma, lui ce l’avrà grosso, ma anche il mio non scherza. Poi lui è giovane e forte, bisogna considerare anche quello, no? Perchè insomma, ho la mia età, il mio lavoro pesante… Lui alla fine non fa altro che scopare dalla mattina alla sera, bel lavoro del cazzo! Eh sì, un lavoro del cazzo! Ah sì, mettiglielo su per il culo dai, impala questa porca vogliosa, guardala come gode la mia mogliettina vogliosa. Che porca. Sì lo rifacciamo… metto da parte il gruzzoletto… e lo rifacciamo. Cazzo che caldo… Fa proprio… molto… cald…

Oh che caldo. Avrei dovuto mettere il condizionatore ad una temperatura più bassa, non ho considerato che siamo in tre e che con tutto questo movimento si suda di più. Non è certo il movimento che facciamo di solito io e mio marito il sabato sera. Accidenti quanti peli ha attorno all’ombelico mio marito, da questa prospettiva e con la luce accesa si notano di più. Ah la telecamera, ogni tanto mi ricordo che è là, voglio evitare proprio di guardarla, mannaggia, sembrerò una di quelle pornostar vogliose. Sto proprio sudando, sento gocce di sudore lungo il braccio. Il ragazzo qua dietro sta spingendo come un ariete… è ben dotato, non pensavo entrasse tutto e invece… Mio marito ci è rimasto un po’ male, non regge proprio il confronto, povero, mi spiace un po’ per lui… ma è lui che ha voluto a tutti i costi questa cosa. E adesso avrà anche il videoricordo di questa magra figura, contento lui. Sono qui da un quarto d’ora a succhiargli questo cazzetto moscio che non ne vuole sapere di indurirsi. Odore di bruciato. Ma… ho spento il fuoco della caffettiera? Oddio, non ricordo… Sì sì, l’ho spento. Ho anche versato il caffè a tutti e tre. Il ragazzo ha messo quattro cucchiaini di zucchero! Quattro! sono tantissimi, ma evidentemente gli servono… Forse anche mio marito dovrebbe mettere un po’ più di zucchero nel suo caffè, lui invece si ostina a prenderlo amaro e poi ecco i risultati. Niente, oggi questo sacchetto di pelle non ne vuole sapere di reagire. Lo capirà che non è il caso. Sta sudando anche lui, oddio… il sudore gli cola fra i peli della pancia. Ma perchè mi sono fatta convincere? E senti come spinge quello, è proprio una potenza e mi riempie tutta. Sto quasi provando un po’ di piacere… Ma no, no, era solo un falso allarme. Ma che fa? Ha già finito? Ah! ma, che fa? Vuole entrare dietro? Ma non sono sicura che ci entri… oh povera me. Vuole infilare quel coso nel mio buchino? Infilare? Oddio! ho dimenticato di mettere la maglia di lavoro di mio marito in lavatrice, devo ricordarmi dopo, ho già il carico pronto, mannaggia… altrimenti dovrei fare una lavatrice a parte con gli altri vestiti da lavoro, ma sono pochi è uno spreco così. Devo ricordarmi, devo proprio ricordAAAAAAHHHH oh cavolo! È entrato davvero! Ed è entrato tutto!

A volte mi chiedo perchè devo ridurmi a questo. Molto meglio la vecchia direttrice scolastica che mi sono scopato stamattina. Molto più dignitoso e molto più divertente. Cazzo! Questa donna è chiaramente frigida ed è più finta di una moneta da tre euro. Lui si infoia a vederla contorcersi ma cazzo, non te ne accorgi? Io vabbeh, ho una certa esperienza ma i gemiti finti di questa donna sono patetici! Adesso almeno mi diverto un po’. Vediamo se reagisce se gliela schiaffo su per il culo. Almeno riesco a svuotarmi in fretta e a chiudere questo spettacolo pietoso. E mi hanno pure filmato… spero che questa cosa non venga fuori sul web, mi incazzo davvero! Sarebbe una pessima pubblicità e gravemente lesivo per la mia reputazione. Ecco, il buchetto non è poi tanto stretto… ma visto il cazzetto del marito… forse la signora si diverte da sola con qualche arnese… Ma tanto sei frigida cara. Da sola o in compagnia non credo che avrai mai raggiunto un solo orgasmo. Ecco che cede. Tutto dentro! Di botto! così! Ah, meglio, almeno godo io… visto che quel pisellino non si rizza e questa qui non gode… me lo prendo io il tuo culo e ci godo dentro. Il culo di Fabio… quello sì che è un culo! Oh, mi sa che dopo che finisco, passo a casa sua, non mi nega mai una bella bottarella. Fabio… che bei dorsali… mmm ecco, chiudo gli occhi… penso a lui, così vengo di sicuro… vengo… oh… Fabio… oh…

Lei: Oddio!! Oddio… CAROO!! cos’hai?? Lei! esca subito, esca le ho detto!! mio marito sta male!!
L’altro: oh… oh… oh cazzo! Presto chiami il 118, presto! Ehy, mi sente?? Si svegli su, si svegli… oh cazzo… cazzo, cazzooo!! E spenga quella telecamera, cazzo!!!

Un pensiero su “Punti di vista

  1. Pingback: Piccolo aggiornamento | Noras Erotica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...