Immaginando 2018/10

Le corde hanno il potere di metterti in contatto con la tua anima, con il tuo corpo, di sentire te stess* e di liberarti. Con tutta la forza e la vulnerabilità. Capirai che il tuo corpo non è solo un guscio esteriore. Essere legato significa accettare il momento, fuggire dallo scorrere frenetico della vita, fermarsi e lasciare che i tuoi sentimenti e le tue paure vengano fuori; l’accettazione dell’essere rende le corde così speciali. La bellezza nelle corde è tutta relativa all’accettazione, quel fermarsi, quella vulnerabilità e quella forza che viene fuori. La magia delle corde nasce fra le persone che in quel momento si accudiscono a vicenda, che si mostrano con tutte le loro insicurezze e seguono il sentiero della fiducia, dell’emozione, dell’intuizione.

(Picture: JRM/ Model: L.L./ Ropemarks: Mrs.Fushicho)

https://www.facebook.com/fushichoshibari/

Immaginando 2018/09

Immaginando 2018/08

Immaginando 2018/07

Immaginando 2018/06

La bellezza di un corpo.

Sono indecisa se postare o meno questa foto anche sulla mia pagina facebook. Io la trovo splendida e per niente volgare, ma forse c’è troppo pube per gli standard zuckerberghiani… :-\

Diario fotografico di una voyeur

“Ti avviso io quando è il momento… ci siamo quasi…” sussurra lui. “Vuoi la mano o vuoi che la tolga?”

“Senza mano, meglio, se riesci” gli risponde lei. È concentrata e non si sposta di un centimetro dalla sua posizione; controlla dal mirino che l’inquadratura sia quella ottimale, la luce è sufficiente, il fuoco è sul glande. Scatta delle raffiche ogni tanto per verificare che tutto sia come deve essere. L’inquadratura non la convinceva inizialmente, troppa confusione nello sfondo, ma la luce soffusa rende lo scatto molto intimo e delicato, così come volevano entrambi.

Continua a leggere

Immaginando 2018/05

Il controllo, fermo e deciso.