Archivi tag: mistress

Fantasie di dominazione

Cucciolo… Ma sei sempre malaticcio 😔

Ciao Miss Nora, eh si ma perché L’altro giorno mi sono beccato in pieno la pioggia mentre ero in bici 😞

Ma povero…

ma stamattina sono andato dal dottore quindi finalmente ho qualcosa di più forte, speriamo che mi passi 🙂

Ma sì
Sei un bel cucciolo forte

grazie mille Miss 😙 poi comunque oggi mi sono capitate anche cose belle

Ah sì?
Tipo?

beh per prima cosa ho trovato questa gif semplicemente bellissima

tumblr_nlqrvtkszu1qz9abqo1_400

e per seconda cosa ho contattato ex capi e tutti hanno accettato a scrivere una lettera di raccomandazione

Ci sono novità in vista?

in che senso Miss? 🙂

Non so, lettere di raccomandazioni, lavoro?

ah beh speriamo 😊 si sto cercando un po di lavori qua e la, poi mi sono iscritto su questo sito di freelancing quindi forse riesco a fare un paio di euro in più

E lo studio?

continuo naturalmente 😊

Ah meno male
E sul versante bdsm? Qualcosa di nuovo?

no no Miss assolutamente no 😞
tu? 😊

Niente? Oh…
Io allora… Sono in stop
Ho fatto un po’ di repulisti

repulisti?

Mi sono liberata di tutti quelli che avevano
relazioni e che vivevano il bdsm di nascosto

ohhhhhhh ok perché Miss? è successo qualcosa?

Mi sto decisamente indirizzando verso
una visione più “etica” e poliamorosa, non voglio essere parte di sotterfugi.
È solo che mi sono scocciata di tutta questa non chiarezza

beh ha senso 😊

Bravo cucciolo…
Ho invece ricevuto parecchie resistenze dai diretti interessati…

oh no 😞 che stupidi! eh Miss qualche volta la gente non capisce 😟

Qualche volta? Ah cucciolo…
È un mondo difficile… 😁

“qualche volta” 😅 Continua a leggere

Di Femdom e di altre novità

La foto qui sopra la scelsi per un mio racconto, On the Road. Il tema era la dominazione al femminile, questa immagine mi parve essere proprio calzante per la scena che avevo cercato di descrivere, per visualizzare il rapporto fra la Mistress e il suo slave. Gli sguardi sono profondamente collegati, si percepisce la sottomissione ma al contempo si avverte la cura e l’attenzione che stanno alla base del rapporto di dominazione; non voglio declassare l’immagine ma vista la situazione (collare e guinzaglio), se al posto dell’uomo ci fosse un cane con la sua padrona, credo vedremmo gli stessi sguardi. Trovo sia un’immagine molto tenera e vi assicuro che non è facile trovare immagini di questo tipo quando ci si appresta a curiosare nel mondo del Femdom.

Le immagini che la fanno da padrona (scusate il gioco di parole…) sono quelle che vedono l’uomo sbeffeggiato, umiliato, deriso all’eccesso. Ho visto diversi video e la scenetta è quasi sempre la solita: una o più donne che si prendono gioco dell’uomo di turno, verbalmente e fisicamente. So benissimo che il più delle volte lo slave interessato adora essere trattato così, ma tutto quanto assume un che di posticcio soprattutto perché il più delle volte le domme coinvolte sono pagate e si percepisce la loro totale assenza di coinvolgimento. C’è da aggiungere che dietro alcune Domme con le quali ho avuto modo di parlare si nascondono purtroppo donne che odiano gli uomini, che li disprezzano profondamente e che colgono l’occasione della dominazione per poter dare sfogo al loro odio, alla loro voglia di rivalsa, alla loro misantropia (ho fatto l’esempio opposto parlando di alcuni Dom/Master con i quali mi è capitato di scambiare due chiacchiere nel mio articolo sul BDSM secondo me).
Ho potuto notare però un piccolo spiraglio: esiste la branca così detta della Gentle FemDom (GFD), ho trovato parecchi blog su Tumblr che ne trattano e ho parlato con alcuni di loro. Sono principalmente persone molto giovani, ventenni o giù di lì, e sopratutto non italiani. Credo sia un fenomeno più americano/anglosassone che si sta facendo strada per differenziarsi dal mondo Femdom più classico. Una dominazione che a tratti è molto romantica e tenera pur mantenendo la fermezza e la rigidità necessaria nei momenti clou. Molta attenzione al sub space e all’aftercare da parte della Mistress e in generale un atteggiamento di cura e connessione fra i due ruoli. Continua a leggere