Archivi categoria: Nora

Immaginando 2018/03

Tenerezza e controllo… come piace a me ❤

Immaginando 2018/02

Il blog di questa crostatina merita sempre una visita. È un po’ difficile trovare qualcosa di SFW ma è il bello del suo essere così sensuale. Ultimamente ha optato per una scelta drastica, tagliando i capelli che teneva lunghi sulle spalle. Credo che con questo nuovo taglio ogni immagine assuma una maggiore attrattiva.

Ho scelto delle foto molto basic, poco kinky, che però esaltano il fine gusto estetico di questo blogger. Belle luci, belle pose, bello tutto 🙂

Immaginando 2018/01

Che dite? Sarà mica il caso di riprendere a pubblicare qualcosina su questo blog impolverato? Intanto apro le finestre e faccio cambiare un po’ l’aria, la primavera è qui e non ci si può far trovare impreparati, giusto?

Datemi il tempo di organizzare un piccolo post riassuntivo; non che ci siano chissà quali novità, esco da un letargo invernale poco produttivo. Intanto potrebbe essere un’idea riprendere a postare qualche immagine carina.

Ho scoperto oggi questo blog di tumblr, adoro questi tipi di disegnini a tema femdom e questo ragazzo è davvero molto fantasioso.

A presto 🙂

Miss Nora – Ricominciamo?

INCOMPIUTO… scritto di getto subito dopo il suo predecessore è stato poi abbandonato dove vedete. Conosco la meta ma non so come arrivarci, per ora. Lo condivido sperando di recuperare un filo da seguire.


[PROSEGUE DA MISS NORA – CHE CAMBIAMENTI]

“Nora, cazzo slegami!” Simone è infuriato, respira affannosamente, si agita e tira. Nora cerca di slegare i nodi ma le mani le tremano e non riesce neanche a parlare. In più l’agitazione di Simone non l’aiuta. Alla fine recupera un po’ di lucidità nonostante la situazione concitata. Si alza dal letto e afferra le forbici di sicurezza, recide la corda e libera Simone. Lui si alza di scatto ed esce dalla stanza come un fulmine.
Nora rimane sola, si siede sconsolata sul letto fissando il pavimento. Simone. Con tutti quelli che potevano capitarle, doveva capitarle proprio lui. E avrebbe dovuto riconoscerlo, il suo fisico, le sue labbra, il suo cazzo! Nella mente le torna vivida l’ultima volta che si sono visti, quel momento orribile è marchiato a fuoco nella sua memoria ma in questo anno era quasi riuscita a scostare lo sguardo da quelle immagini dolorose. Non sa cosa dirgli, non sa che fare, rimane così per un tempo che non riesce a calcolare. In automatico comincia a recuperare le sue cose, lentamente le ripone nella borsa. Non vede l’ora di uscire da questa casa e allo stesso tempo sente di dover dire qualcosa. Ma non riesce a fiatare dallo sgomento che la pervade. Si alza e recupera i suoi vestiti, si infila la gonna tirandosela sui fianchi con aria mesta. Continua a leggere

The Doubt: Mistress or Slave?

Un’altra interpretazione di Nora… nelle sue ultime evoluzioni 🙂

Grazie Andrea! :-*

Sorgente: The Doubt: Mistress or Slave?

Andrea disegna Miss Nora

Altro disegno da aggiungere alla collezione. Ormai è bella corposa, li ho già sistemati in uno slideshow qui a lato, sono proprio orgogliosa dei disegnini di Nora 🙂

Beh Andrea questa volta si è superato. Nora qui ha una bella capigliatura, proprio quella che le immagino io! E il viso, quello è proprio il viso di Nora. Andrea, complimentissimi. Peccato che ti ostini a farla così secca, qualche chiletto in più qua e là e sarebbe davvero la perfezione!! 🙂
Ci tenevo a fare un post a parte ma sistemo subito il disegnino nella sua storia. Grazie davvero per lo splendido regalo :-*

image2

Miss Nora – Che cambiamenti

Dove abbiamo lasciato Nora? Un incontro fortuito con il suo amico Franco sì, ma che non ci dice niente di quello che sta succedendo nella sua vita. Allora cerchiamo di fare un po’ il quadro della situazione.

Lavora ancora a Milano, ormai si è più che ambientata, anche i colleghi più temibili con il tempo hanno imparato ad apprezzarla, lei stessa alla fine non è per niente pentita di aver scelto circa un anno prima, di accettare il cambio di sede. Niente amore nella sua vita, sta benissimo da sola. Il sesso, quello c’è sempre. Qualche incontro fugace ogni tanto, non le mancano i contatti online su siti di incontri e Milano è una città dove ci si può fare i fatti propri, molto diversa dalla città natale di Nora dove il provincialismo spinge a evitare qualunque tipo di pettegolezzo.
Il BDSM ha subito una forte virata. Da quando Ste è uscito dalla sua vita non è più riuscita a sottomettersi a nessun altro. Ci ha anche provato a cercare un altro Dom ma nessuno sembrava più all’altezza o abbastanza degno di ricevere in dono la sua sottomissione. Ha comunque continuato a frequentare gli stessi siti, con la curiosità che la caratterizza da sempre ha iniziato a tessere legami con persone di varia natura, sub, slave, trans, travestiti, sissy. Un universo variopinto di persone con le loro voglie più o meno nascoste, ognuna di esse è una piccola isola da esplorare per Nora. Il rapporto anche in queste community e sfavorevole per gli uomini (poche donne), per cui Nora si è trovata a tessere una fitta rete di connessioni. Spinta da un nuovo crescente desiderio si è ritrovata a muovere i primi passi nella dominazione, in prima persona. Non le piace essere chiamata Mistress o Padrona, la sua dominazione esce dai canoni e dai cliché, non riesce a rimanere distaccata e impassibile, si lascia coinvolgere profondamente dalle sessioni, la sua natura rimane la stessa e niente le dà più piacere del dare piacere, anche quando dovrebbe pensare solo a riceverlo. Ma la dinamica della dominazione le piace, può decidere, guidare, stuzzicare, giocare. I contatti partono sempre online, sono tantissime le chat che deve gestire, poche arrivano a concretizzarsi in un incontro conoscitivo e poi forse in qualcosa di più concreto.

Domenica mattina, può svegliarsi con calma, Luglio è esploso e Nora fa il conto alla rovescia verso le ferie, sempre Settembre, ancora troppo lontane.
Arriva un WhatsApp. Afferra il telefono mentre aspetta che la sua tazzina si riempia di caffè. Un sorriso spunta immediatamente sulle labbra.
“Franco!”
Un video fatto con la nuova go pro, montata sulla moto. Sente la voce di Franco allegra “Dai Nora, rimango fino a fine agosto, ho chiesto di nuovo il sidecar all’amico, ci facciamo un po’ di curve e saliamo su su, ti faccio vedere una vista sul lago che non ti immagini!”
Nora ride e scuote la testa. Aziona il messaggio vocale: “No Franco, Nora è come Paganini, non ripete! Io ti seguo in macchina, va bene? Ahahaha”
Prende il suo caffè e si siede al pc. Apre fetlife e trova diverse nuove notifiche. Clicca velocemente per scorrere i messaggi.
“Sono solo una merda al suo cospetto mia Dea! So essere uno schiavo fedele, posso rimanere in adorazione per ore, molto masochista, spero voglia diventare la mia Padrona?” Nora storce il naso e cancella il messaggio.
Gli altri sono più o meno dello stesso tenore. Mentre cancella l’ultimo riceve una nuova notifica.
Clicca sul messaggio appena arrivato.

Continua a leggere